lunedì 24 aprile 2017

Bombe da bagno DIY


Non tutti le conoscono, cominciamo quindi prima di tutto spiegando cosa sono: le bombe da bagno devono il loro nome "bellicoso" dal fatto che appena le si immerge nell'acqua della vasca, esplodono come una bomba ad orologeria rilasciando profumo, colore, sostanze emollienti e grazie al bicarbonato e all'acido citrico, che sono gli ingredienti principali, frizzano nell'acqua. 

In autunno Franci mi ha regalato una Bomba da bagno di Lush (eccola su instagram) ed ero molto combattuta se usarla io per un bagno rilassante o se dividerla tra i miei figli per divertirsi nel bagnetto...alla fine l'ho utilizzata io, ma mi sono ripromessa di trovare il modo di farle in casa per i bambini (e anche per me!).

Ho letto numerosi tutorial sull'argomento e ho visto tanti video su youtube, principalmente le ricette si dividono in quelle che come collante utilizzano l'olio (di cocco, oliva o mandorle) e in quelle fatte con l'acqua. Pur essendo le prime più emollienti ho optato per quelle che usano l'acqua per unire gli ingredienti per evitare figli e vasca troppo unti...ma proverò anche quelle con l'olio prossimamente, per me stessa. 

Di tutti i tutorial visti mi sono ispirata maggiormente al tutorial che Nuvole di trucco ha pubblicato sul blog di Kreattiva che vi invito ad andare a leggere, ma personalmente ho fatto un'aggiunta e ho diminuito le dosi.


Ecco i miei ingredienti:
- 1 tazzina da caffè di bicarbonato
- mezza tazzina di acido citrico (si trova in farmacia, o a costo inferiore su Amazon)
- mezza tazzina di maizena
- qualche goccia di olio essenziale (quello che preferite)
- un po' meno di una tazzina di acqua (messa dentro ad uno spruzzino)
- formine
Facoltativi:
- un po' di colorante in polvere (noi abbiamo messo blu e rosso per ottenere il violetto)
- Effervescente (tipo Brioschi)
- fiori secchi (lavanda, rosa)
Con queste dosi si ottiene la quantità che vedete in foto. In base al consumo potete aumentarle, ad esempio se in prossimità di qualche festa decidete di produrle in quantità industriale per stupire i vostri amici con un regalo homemade.


Si inizia mescolando gli ingredienti asciutti tra di loro poi si aggiunge l'olio essenziale mescolando per bene.  


Ora arriva la parte più complicata: bisogna inumidire il composto affinché si compatti, ma senza far perdere l'effervescenza all'acido citrico. Quindi procedendo con molta cautela spruzziamo l'acqua un po' per volta e subito mescoliamo e continuiamo così finché il composto non è abbastanza umido. 
Capiamo che abbiamo inumidito abbastanza quando prendendo un po' di composto in mano riusciamo a formare una specie di pallina.

A questo punto procediamo a comporre le bombe da bagno con la nostra fantasia.
Noi abbiamo fatto così:


in una ciotolina abbiamo messo uno strato di lavanda essiccata, poi un po' del composto, 


quindi una manciata di effervescente (che poi è composto proprio da bicarbonato e acido citrico) per una sorpresa ancora più frizzante 


e infine un altro strato di composto.


Abbiamo provato anche a mettere il composto in delle formine del pongo, sulle quali abbiamo messo un peso perchè il composto altrimenti tende ad espandersi e a fuoriuscire, ne vedete una nel nostro filmino su youtube.

Abbiamo provato anche a metterlo negli ovetti di plastica ma per toglierli li abbiamo dovuto tagliare perchè era impossibile aprirli e non credo li riutilizzerò. 
Qui nella foto vedete i nostri esperimenti con vari tipi di contenitori...la prossima volta proverò anche gli stampini di silicone e semplici vasetti dello yogurt. 

In commercio esistono anche dei contenitori appositi o si possono utilizzare le palline di plastica trasparente da riempire e appendere all'albero di Natale che si trovano nei negozi di bricolage, o addirittura le palline dei distributori automatici di giochini per bambini. 

Dopo qualche ora si possono togliere dai contenitori e lasciar asciugare ancora per almeno una notte in un luogo fresco ed asciutto, quindi si conservano in un contenitore chiuso, al riparo dall'umidità. 

venerdì 7 aprile 2017

Attività da #5minuti: A pesca con le forchette


Oggi la nostra attività da #5minuti è stata dedicata ad Elia! Giocare con l'acqua ha sempre il suo grande fascino, infatti il gioco lo ha intrattenuto per un bel po'...per 5 minuti ha giocato come dicevo io, poi ha apportato una serie di modifiche al gioco: ma essendo figlio di una creativa non poteva che essere così, e io sono ben felice di vederlo sperimentare! Su instagram ad esempio puoi vedere un breve video con la soluzione che ha trovato per facilitarsi il lavoro!

domenica 2 aprile 2017

Spara-schiuma


Il bagnetto da noi è sempre un gran lavoro: tre bambini in una vasca, un mucchio di pentoline, fialette, bicchierini, e inoltre ingredienti per gli esperimenti e le pozioni magiche: bicarbonato, sali da bagno (fatti da noi!), saponi colorati e saponette modellabili che vedete nella foto in alto. 
Gli schizzi non si sprecano e dopo aver asciugato tre teste con il phon, mi ritrovo spesso a dover asciugare anche muri e pavimenti...sarà per questo che il bagnetto lo facciamo solo una volta a settimana e per il resto veloci docce? Probabile!

lunedì 20 marzo 2017

Attività per bambini di 3 anni

Incastri di legno
Mi rendo conto che spesso scrivo delle singole attività che faccio a casa con Elia, ho pensato quindi di fare un post riepilogativo in cui raccolgo tutte le idee degli ultimi tempi, sperando che possa essere utile ad altre mamme con figli piccoli.
Le attività sono pensate da una mamma psicomotricista per bambini di 2-3 anni e sono tutte assolutamente riproducibili a casa
Sotto alle foto ci sono le spiegazioni per le attività di cui non ho mai scritto, per le attività invece già descritte in passato ho messo il link che vi porta al post specifico per dettagli e spiegazioni.
Qui di seguito le attività che ultimamente effettivamente abbiamo fatto...quindi non è una lista completa ed esaustiva: esistono molte altre attività ancora che sto preparando e che con il tempo gli proporrò!

Attività psicomotorie e di stampo montessoriano:

sabato 18 marzo 2017

Cestino di Pasqua con la spillatrice


Abbiamo cominciato con i lavoretti per Pasqua a casa nostra, e come ogni anno un piccolo cestino è pronto ad accogliere i tesori che i bambini troveranno nella caccia alle uova in giardino a Pasquetta. 

mercoledì 15 marzo 2017

Hanami


A vent'anni sono stata per tre settimane in Giappone, è stata un'esperienza indimenticabile e ho conosciuto ed apprezzato numerose loro tradizioni, come ad esempio i bagni pubblici (tipo piscine), gli origami (alcuni esempi qui), come servire il tè, la generosità verso gli ospiti, i regali...

Altre le ho apprese successivamente,come ad esempio il furoshiki (ovvero l'arte di incartare gli oggetti con la stoffa di cui vi ho parlato qui) e solo pochi giorni fa ho scoperto che da anni seguo anche una loro tradizione senza saperlo: l'HANAMI.

venerdì 10 marzo 2017

Ci inventiamo un kit?


A casa nostra ultimamente vanno di moda i "kit", ovvero dei contenitori o cartelline con tutto il necessario per completare un'attività in autonomia, senza dover cercare le cose in giro per casa.
L'idea di questi kit è probabilmente nata con l'avvento dei vassoi montessoriani delle attività pratiche di Elia...le bimbe stanno guardando tutto ciò con una certa gelosia devo dire e frasi del tipo "Ma perché a noi non ci facevi fare/ usare/ giocare con queste cose che dai ad Elia?" sono all'ordine del giorno.

lunedì 6 marzo 2017

Pyssla


Da quando è passata a casa nostra Oma (mia madre) con due grandi contenitori di perline, è scoppiata la Pyssla-mania da queste parti. 
Per chi non le conosce sono delle perline di plastica di materiale riciclato, che, usate insieme a degli appositi supporti e un ferro da stiro, permettono di creare delle simpatiche figure di plastica. 

venerdì 3 marzo 2017

Attività bimbi in cucina (2-3 anni)


La maggior parte dei bambini adora aiutare in cucina...forse già solo perchè è lì che la mamma passa la maggior parte del tempo e perchè si sentono profumi di cose buone e si possono sempre assaggiare tanti cibi.
Con tutti e tre i miei figli ho iniziato presto a impastare pizzette e a sfornare biscotti, ma le attività che si possono fare in cucina non si limitano solo a questo!

Ecco ad esempio una lista di tutte le cose che un bambino intorno ai 2-3 anni può cominciare a fare in cucina (aggiungetene nei commenti se ne dovessi aver dimenticato qualcuna!):

sabato 25 febbraio 2017

Caro diario....aria di primavera


C'è aria di primavera da queste parti, ne abbiamo approfittato stamattina per dare nuovo lustro al nostro balcone che d'inverno diventa sempre qualcosa di simile ad una discarica: secchi dell'immondizia mollati lì, vasi incolti e pieni di erbacce e, in più, il macello che fanno i nostri amici uccelli con il cibo che mettiamo loro a disposizione. 
Abbiamo quindi svuotato vasi, mescolato terra vecchia e nuova e poi ci siamo dati da fare 
per piantare i bulbi estivi (ad esempio le Dalie) e dei fiorellini primaverili...

venerdì 24 febbraio 2017

L'età delle chiacchiere


E' tanto che non scrivo qualcosa di Lily sul mio diario virtuale...i motivi sono vari e tutti legati alla sua età.
A quasi dieci anni è una preadolescente a tutti gli effetti, con i suoi alti e bassi, con timidezze improvvise, sbalzi d'umore, risate esagerate e irrefrenabili, responsabile e grande aiuto in casa a momenti alterni a pigrizia smisurata.

Sia io che Franci siamo immensamente orgogliosi di lei, di come sta venendo su bene, di come vediamo che ce la mette tutta per dare il meglio di sé, spesso la guardiamo con gli occhi umidi (specialmente il papà!) e ringraziamo Dio per questo fiore raro e prezioso che sta sbocciando sotto i nostri occhi.

mercoledì 22 febbraio 2017

Giochi "pericolosi"

Ultimamente continuo a comperare piccoli regali per Elia, ma non nel negozio dei giocattoli...bensì dal Ferramenta, in cartolibreria e nei negozi di articoli casalinghi. 
Ecco gli oggetti più usati da Elia nell'ultima settimana:


Alcuni accessori per la cucina: una spatolina e un pennello in silicone per aiutare nella preparazione dei dolci, un coltello per tagliare la frutta, un pelapatate per sbucciare carote, patate e mele. 

martedì 21 febbraio 2017

Travasi


Un'attività pratica che piace molto ai bambini sono i travasi, anche spontaneamente ne compiono molteplici durante i giochi nella vasca da bagno o nella sabbiera, ma vuoi mettere dei travasi con l'acqua seduti al tavolo della cucina utilizzando oggetti non di plastica bensì di vetro e porcellana?

Sempre leggendo di Montessori (lo so, sono monotematica ultimamente!) ne abbiamo sperimentati diversi, ora ve ne presentiamo alcuni da proporre ai vostri bambini e credetemi, tutti terranno i piccoli impegnati per dei buoni quarti d'ora...il fascino dell'acqua non perdona!

giovedì 16 febbraio 2017

Porta documenti di riciclo


Mentre sto riorganizzando la cameretta di Elia per renderla più consona ai principi montessoriani, anche il mio "Crea-screa", ovvero il mio banco da lavoro, sta venendo riorganizzato per renderlo più funzionale e per ricavarne un angolo creativo da dedicare alle ragazze...per invogliarle a creare un po' di più!

lunedì 13 febbraio 2017

Il materiale montessoriano


Sapendo molto poco del metodo Montessori, ho sempre creduto che il materiale specifico fosse una cosa necessaria per approcciarsi a tale linea educativa.
Nel mio immaginario c'erano giochi in legno specifici costruiti appositamente per le scuole montessoriane di cui avrei avuto bisogno e per questo motivo ero un po' scoraggiata dall'idea di avvicinarmi a tale metodo....cosa vuoi che riesca io a riprodurre in casa, non sono mica un falegname!?!

Se nostro figlio ha la fortuna di frequentare una scuola montessoriana potrà beneficiare di tutti i materiali che avrà lì a disposizione, se invece questa possibilità non ce l'ha (come nel nostro caso) non disperiamo, perché sto scoprendo che ci sono un sacco di attività che riusciamo a fare in casa con oggetti già presenti, con giochi che possiamo costruire da noi, con materiali che troviamo in natura, con alcuni articoli che si trovano nei comuni negozi di giocattoli.

sabato 11 febbraio 2017

Montessori

Sbucciare

Da diverso tempo mi sta affascinando il mondo legato a Maria Montessori, qualcosa ho letto, qualcosa ho imparato da blog dedicati all'argomento (ad esempio questo super blog purtroppo in tedesco), e come sempre quando c'è qualcosa che mi interessa e che non so fare, comincio semplicemente a farla, imparando strada facendo il resto...in fondo, non è proprio con l'esperienza diretta che si apprendono la maggior parte delle cose?

mercoledì 8 febbraio 2017

I disturbi del sonno e i loro rimedi


Ognuno di noi in famiglia ha avuto ultimamente problemi di sonno. 
Nel caso di noi adulti le cause generalmente sono state riconducibili a fattori alimentari (una cena pesante, un caffè di troppo), a fattori di stress emotivo (cambio lavoro, preoccupazioni di vario genere) o a fattori di forza maggiore (turni di lavoro notturni, malattie dei bambini). 
Tutte cause abbastanza chiare e che capitano a tutti ogni tanto. 

Quando invece parliamo dei bambini la questione diventa più complessa, perché dormono male, perché hanno difficoltà ad addormentarsi, perché fanno incubi tremendi, perché continuano ad alzarsi nel cuore della notte o sono sonnambuli?
Ognuno dei miei figli ha presentato uno o più di queste problematiche ultimamente e ho cominciato a fare qualche ricerca su come poterli aiutare e sostenere al meglio. 

lunedì 6 febbraio 2017

Gioco dei pesci

Sotto Natale lo vendevano al Lidl, ero tentata a comprarlo ma poi la vocina creativa (e taccagna) dentro di me ha detto: risparmia quei 10 euro e costruiscitelo tu!
E io la vocina l'ho ascoltata e con un po' di materiale che avevo in casa ho costruito il gioco dei pesciolini insieme ad Elia una mattina, sempre per il nostro progetto di fare insieme ogni giorno delle attività strutturate. 



Ecco il materiale che abbiamo usato:

domenica 5 febbraio 2017

La pittura creativa


Intrattenere un nanetto di tre anni non è sempre un compito semplice...e più che altro, non è sempre facile trovare il tempo per farlo. 
Infatti per forza di cose Elia mi segue nelle mie routine giornaliere: fare i letti, riordinare, pulire, fare la spesa, cucinare, stendere i panni, e di solito lo fa con gioia e impegno. 

Cerco comunque ogni giorno di trovare anche delle attività di gioco da fargli fare che escano un po' dalle nostre routine e gli permettano di sperimentare con forme, colori, parole, racconti, canzoni, per stimolarlo anche sulle abilità più "scolastiche"...e non dico che disegnare una carota su un foglio nominando il colore arancione sia più importante che tagliare una vera carota su un tagliere e poi assaggiarla, o viceversa, sono semplicemente due abilità parallele che concorrono entrambe allo stesso obiettivo: rendere Elia ogni giorno più autonomo, più consapevole del mondo intorno a lui, di come funzionino le cose e di come rapportarsi ad esse. 

giovedì 2 febbraio 2017

5 giochi da spie

Oggi descrivo i giochi fatti alla festa degli Agenti Segreti, è un post un po' tecnico, ma che tornerà utile al momento di organizzare la prossima festa!

Ed ecco il cartellone con la lista completa dei giochi fatti:



I giochi erano strutturati per essere svolti in due squadre, come un torneo, alla fine la squadra vincitrice ha ricevuto un piccolo premio. 


1. TROVA LA SPIA

Ogni vero agente segreto deve avere intuito e deduzione per decifrare messaggi criptati e risolvere misteri intriganti!
Abbiamo affinato queste abilità con una "Caccia agli indizi" intorno all'isolato, divisi in due squadre, i Junior con BB e i Senior con Lily. 

mercoledì 1 febbraio 2017

Festa degli agenti segreti


Quante idee che esistono per una festa a tema Agenti segreti
Mai lo avrei immaginato quando BB mi ha proposto questo tema per il suo compleanno, e invece cominciando a fare ricerche ho trovato un infinità di idee per decorazioni, giochi, gadget e compagnia bella...scrivo qui di seguito i giochi e le decorazioni che abbiamo scelto noi, più che altro come promemoria, perchè credo mi torneranno utili tra qualche anno per Elia, infatti il tema è ottimo sia per maschi che per femmine!

martedì 31 gennaio 2017

Torta barchetta


Quando si avvicinano i compleanni dei miei figli comincio a mettermi alla ricerca delle torte più belle ed originali da preparare per loro, "pinno" di tutto su pinterest, vedo ogni tutorial su youtube, rovisto nei negozi alla ricerca degli ingredienti per la pasta di zucchero, e poi quando il gran giorno si avvicina...sono sempre così presa ad organizzare i giochi che per la torta scelgo sempre quella più veloce e banale da fare!

giovedì 26 gennaio 2017

Take away per uccellini


Dai primi di gennaio ho ricominciato ad aprire il mio piccolo "Self-service-take-away" per uccellini sul balcone della cucina. 
Il freddo è tanto in questo periodo, il terreno è ghiacciato e il cibo scarseggia nei campi, e ho pensato che forse un aiutino a merli, pettirossi e tortore avrebbe fatto comodo. 

martedì 24 gennaio 2017

Diventiamo dei quattr'occhi


Gli ultimi 12 giorni sono stati segnati principalmente da due eventi: l'influenza di Elia e la preparazione della festa di compleanno di BB ed Elia...quindi siamo stati chiusi in casa ed ogni minuto libero l'ho investito nel ritagliare e organizzare qualche dettaglio per la tanto attesa festa. 😒
Inoltre questo periodo ha combaciato anche con l'inizio del nuovo lavoro di Franci, che ora è "Guardia giurata", e anche questo ha portato con se una notevole dose di stress psichico.

Immaginate da 1 a 10 quanto io possa essere sclerata in questo momento!?! 
In realtà poco, perchè ora entrambe le cose sono passate, fuori c'è il sole e abbiamo ricominciato ad uscire di casa e in più in questo momento Elia dorme e io mi rilasso al pc! Ma se penso fino a ieri come ero ridotta...

giovedì 12 gennaio 2017

Vasetti smaltati


A tutte voi che non sapete cosa farvene degli avanzi di smalti dai colori improbabili: c'è ancora speranza per liberarvene senza doverli gettare via!!!
Il progetto è molto semplice, l'ho visto più volte (ad esempio su instagram da Miri) e oltre allo smalto vi servono soli altri tre materiali che facilmente trovate in casa: un pupazzetto di plastica rubato ai vostri figli, un vasetto di vetro e una colla molto forte.  

martedì 10 gennaio 2017

La scatola del tempo


Il primo dell'anno siamo andati nella casa in montagna per qualche giorno per scappare dallo stress e tornare alle piccole gioie che ti da ad esempio una bacinella d'acqua calda davanti al caminetto acceso, o al relax che ti danno le passeggiate all'aria aperta.



Ho preparato una cosa speciale da fare insieme come famiglia, una scatola del tempo, un progetto che da tempo avevo in mente ma che mi sembrava ancora più significativa fatta il primo giorno dell'anno. 
Quando, gasatissima, ho spiegato il progetto ai bambini, la loro reazione molto deludente è stata "Cosa? Una scatola del tempo? Sì, l'ha fatta anche Peppa Pig in una puntata..."

lunedì 9 gennaio 2017

2017


Il nuovo anno è arrivato anche da queste parti, sebbene solo oggi che è ricominciata la scuola ho il tempo di rendermene conto. Tra festeggiamenti, influenze a rotazione e vacanze in montagna il tempo è volato, ed effettivamente la concentrazione per fare un bilancio dell'anno passato e per buttare giù i propositi per quello nuovo è stato poco. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...