venerdì 24 febbraio 2017

L'età delle chiacchiere


E' tanto che non scrivo qualcosa di Lily sul mio diario virtuale...i motivi sono vari e tutti legati alla sua età.
A quasi dieci anni è una preadolescente a tutti gli effetti, con i suoi alti e bassi, con timidezze improvvise, sbalzi d'umore, risate esagerate e irrefrenabili, responsabile e grande aiuto in casa a momenti alterni a pigrizia smisurata.

Sia io che Franci siamo immensamente orgogliosi di lei, di come sta venendo su bene, di come vediamo che ce la mette tutta per dare il meglio di sé, spesso la guardiamo con gli occhi umidi (specialmente il papà!) e ringraziamo Dio per questo fiore raro e prezioso che sta sbocciando sotto i nostri occhi.


Con lei siamo diventati genitori e con lei abbiamo fatto tutte le prime esperienze che ciò comporta, dalle nottate in bianco alla perdita del primo dente al primo giorno di scuola, per dire solo i più ovvi, e con lei ci stiamo avvicinando anche a questo mondo sconosciuto che è l'adolescenza.
Con i bambini vado forte, è il mio campo di lavoro, la mia passione di sempre, con gli adolescenti ho tutto da imparare!

Per ora una cosa che ho capito che i nostri passatempi di una volta quali cucinare, giochi, lavoretti e passeggiate stanno diventando sempre più marginali lasciando il posto ad un'unica grande passione: le chiacchiere.

Ve la ricordate voi l'età delle chiacchiere? Io l'avevo completamente dimenticata!
La bellezza di stare svegli sul letto fino a tardi a chiacchierare di questo e di quello, di stare seduti intorno al tavolo con una tazza di tè e parlare e parlare, il ripetere ancora e ancora aneddoti, momenti vissuti, barzellette sentite e risentite, a discutere dei problemi del mondo e come risolverli, a rispolverare storie di famiglia e avvenimenti del paese, a immaginare situazioni, a sognare ad occhi aperti.
Che meraviglia questa età in cui tutto è ancora possibile, in cui puoi, anzi devi, sognare in grande, in cui hai fiducia e ambizioni...e che responsabilità per noi genitori riuscire a non dire la cosa sbagliata, a incoraggiare e non ferire, ad essere disposti a prenderci il tempo semplicemente per ascoltare invece di voler fare e istruire.


Capite quindi che il posto qui sul blog per Lily sta finendo...di sicuro non scriverò qui le nostre chiacchiere come posso fare invece dei lavoretti che faccio con BB o delle attività montessoriane con Elia!
Voglio rispettare la sua privacy, la sua sensibilità, il suo non volersi far fotografare continuamente. 

Ne scriverò ancora ogni tanto, quando lei ne avrà voglia o quando parlerò di tutta la famiglia o di un progetto specifico, ma sempre cercando di lasciarle la riservatezza di cui in questo momento ha bisogno...perché le voglio un gran bene. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...