martedì 1 settembre 2015

5 giochi con i palloncini


Primo settembre. Le lunghe vacanze cominciano a finire, purtroppo aggiungerebbe Lily, evviva dico io! 
Ma le giornate sono ancora calde e assolate, perfette per godere ancora la compagnia dei propri amici in giardino con qualche bella "festa di fine vacanze". 
Volete organizzarne una? Ecco allora 5 giochi con i palloncini, sperimentati da noi alla festa di compleanno di Lily a giugno: giochi colorati, divertenti e per certi versi "esplosivi"!

Le foto sono per la maggior parte di altre occasioni perchè quel giorno io ero così intenta ad organizzare i giochi che non ne ho fatta neanche una...pazienza!

Cominciamo come sempre dall'invito:



Cartoncini colorati, fotocopie con il testo dell'invito, una sagoma di palloncino e dello spago, capito tutto? Bene, procediamo con i giochi!

Gioco 1: Gli omini-ciccia-bomba
Materiale: un sacco pieno  di palloncini piccoli gonfiati ad aria (circa 100), due magliette. 
Dividete i bambini in due squadre. Un bambino di ogni squadra verrà avanti e si infilerà una maglietta formato XXL, loro saranno i due omini-ciccia-bomba. Gli altri bambini al via prenderanno un palloncino a testa dal sacco e correranno ad infilarlo sotto la maglietta del proprio omino-ciccia-bomba, faranno di corsa avanti e indietro fino a che tutti i palloncini non saranno esauriti. Vince la squadra che è riuscita ad ottenere l'omino-ciccia-bomba più ciccio! 
Io non mi sono messa a contare i palloncini sotto la maglietta ma ho attribuito i punti a occhio per perdere la concentrazione dei bambini. 
Alla fine si chiede ai bambini di aiutare a riportare i palloncini nel sacco e poi si può ricominciare, cambiando il bambino che indossa la maglietta, fino a che si vede che c'è interesse da parte dei bambini, alla fine si passa al gioco 2.

Gioco 2: Lo scoppia e raccogli
Materiale: due secchielli (tipo quelli vuoti dello yogurt!)
Tutti i palloncini del gioco precedente vengono sparsi per terra e al via tutti i bambini li possono schiacciare con i piedi (che divertimento!). Alla fine si consegna ad ogni squadra un secchiello e vince chi raccoglie più palloncini scoppiati (anche qui il punteggio viene attribuito ad occhio!). 

Gioco 3: Le sagome
Materiale: gessetti, un muro su cui scrivere, una bacinella di palloncini d'acqua. 



Sul muro disegniamo due sagome umane con il gesso (prendiamo due bambini per farle) o, in alternativa, se non abbiamo un muro disponibile, disegniamo le due sagome per terra. Quindi facciamo disporre le squadre in due file di fronte ai bersagli e posizioniamo in mezzo la bacinella con i palloncini d'acqua. Al via un bambino alla volta può lanciare un palloncino in direzione delle sagome e quindi si posiziona alla fine della fila, si eseguono due o tre giri. 
Vince la squadra che alla fine avrà la sagoma sul muro più bagnata.



Importante è che alla fine avanzino dei palloncini d'acqua con i quali i bambini potranno fare una bellissima battaglia d'acqua per bagnarsi e rinfrescarsi!

Gioco 4: I palloncini danzanti
Materiale: palloncini di media misura con un o spago attaccato. 
Si legherà un palloncino alla caviglia di ogni bambino. Al via si accende la musica e parte la battaglia a scoppiare i palloncini degli altri senza farsi scoppiare il proprio. L'ultimo bambino che rimane riceve un punto per la propria squadra. 

Gioco 5: La piñata dei palloncini
Materiale: palloncini grandi molto gonfi con dentro una sorpresa (caramelle, coriandoli, figurine...), spago per appenderli, un bastone fornito di uno spillo ad una estremità, una bandana o un sacchetto di carta. 


Ecco come ho fatto a riempire i palloncini: una bottiglia tagliata mi è servita da imbuto!
Questo gioco l'ho usato come premiazione per la squadra che aveva più punti: loro potevano iniziare per primi a farlo, ma poi anche gli altri bambini a turno hanno potuto partecipare. 



I palloncini vanno appesi prima della festa lungo una corda, o su un cancello, o ai bordi di un gazebo (come nel nostro caso), a turno i bambini verranno bendati (o gli si metterà in testa semplicemente un sacchetto del pane), gli si darà in mano il bastone provvisto di spillo sulla punta e dovranno cercare di far scoppiare il palloncino. La sorpresa che cadrà in terra sarà il suo premio. Ai bambini più paurosi si può far fare il gioco anche senza essere bendati, è divertente lo stesso!

Alla festa di Lily alla fine abbiamo fatto insieme ancora un esperimento: gonfiare un palloncino senza usare le mani e la bocca! Per farlo ho chiamato avanti Lily che vestita con camice bianco e occhialetti è stata molto brava a spiegare tutto il procedimento ai suoi compagni di classe, che sono rimasti a bocca aperta. Siete curiosi come di sapere come abbiamo fatto? Magari un'altra volta lo spieghiamo anche a voi!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...