domenica 30 dicembre 2012

Ci scusiamo per l'interruzione!

 

Non siamo spariti!!
Abbiamo i nonni tedeschi in visita (evviva!) e quindi la stanza del pc è occupata, e poi seguiranno 4 giorni di montagna (evviva ancora!)!
Ricambio gli auguri a tutti e...ci aggiorniamo nel nuovo anno!!!


martedì 25 dicembre 2012

Natale è...


Poiché un bambino ci è nato, un figlio ci è stato dato,
e il dominio riposerà sulle sue spalle;
sarà chiamato Consigliere ammirabile, Dio potente,
Padre eterno, Principe della pace... (Isaia 9:5)


 

lunedì 24 dicembre 2012

Calicantus


Ecco, ci siamo quasi...stasera si festeggia la vigilia di Natale in casa solo tra di noi...cercando di dare l'importanza che merita alla nascita di Gesù (...sì, dopo ci sarà la baraonda dei regali anche da noi). 
Poi domani pranzone tradizionale con la famiglia di Francesco con la nonna che cucina le sue squisite prelibatezze e poi la sera: arrivano i miei genitori!!
(nota per i parenti: sì, avete letto bene, anche l'orso si sposa dalla sua tana!)
 
Oggi ho affrontato intanto una impresa a dir poco epica: ho riordinato quella che sarebbe la stanza degli ospiti ma che in realtà negli ultimi mesi si è trasformata in laboratorio con il tavolo crea-screa, e credetemi non è stata roba da poco!
Per abbellire e profumare la stanza siamo andate a raccogliere un pò di Calicantus nella campagna qui intorno....per chi non lo conosce il Calicantus è un arbusto che fiorisce d'inverno e i cui fiori sono super profumati con una nota dolce di miele e di non so che di buono, da quando abito qui a Verona è un profumo che fa parte dell'inverno per noi e che un pò ci ricorda che la primavera tornerà. 



Ed ecco qua il presepio aggiornato...manca solo un particolare che verrà aggiunto stasera...avete capito quale?

sabato 22 dicembre 2012

Il circo della farfalla


Più grande è la lotta, più è glorioso il trionfo. 


PS: per la storia vera dell'attore principale Nick Vujicic clicca qui.

giovedì 20 dicembre 2012

Regali di Natale


Il giorno di Natale si avvicina e così cominciamo a confezionare dei cestini con contenuto 100% homemade: questo nella foto contiene un vasetto di dado vegetale fatto in casa, i sali da bagno alla lavanda e un cuscinetto profuma biancheria alla lavanda di feltro. 
In altri metteremo anche la gelatina di uva fragola e le saponette alla lavanda (se riusciamo a farle in tempo!). 
Per ora abbiamo profumato un pò la casa con biscotti allo zenzero e cannella e se avanzano (...ho i miei dubbi!) potrei confezionarne un pò da regalare insieme al mitico calendario "Un parola per oggi" che ormai è diventato il ragalino di rito per vicini, conoscenti e amici (quest'anno ne ho presi 50 da regalare!)...d'altra parte, quando hai una cosa che ti piace e che ti da sostegno giorno per giorno, non vorresti condividerla con più persone possibile?

mercoledì 19 dicembre 2012

Alberello da rivista


Ieri pomeriggio è venuta a trovarci Sara, un'amichetta di Letizia, e oltre a degli ottimi biscottini fatti da sua mamma (girelle e baci di dama) ci ha portato in dono questo bellissimo alberello di Natale...ho subito provato a rifarlo ed è facilissimo da realizzare, anche con l'aiuto dei bambini che così affinano un pò la manualità fine e imparano a piegare con precisione. 

Serve:

-una vecchia rivista (io avevo solo il catalogo ikea sottomano)
- del colore spray (verde, o quello che più vi aggrada)
- piccole palline rosse (o se avete tempo, dei piccoli pon-pon fatti con la forchetta)
- colla a caldo e spillatrice

Con molta pazienza bisogna piegare le pagine della rivista come mostrato nella sequenza di foto, alla fine si spillano il primo e l'ultimo foglio insieme per dare la forma di cono alla rivista, poi basta una spruzzata di colore tutt'intorno (ma anche solo così è già bello secondo me!) e con la colla a caldo si attaccano gli addobbi.

martedì 18 dicembre 2012

Pressa per fiori


Ok, non sembra molto in tema con il periodo natalizio questo post, ma vedrete che in realtà un po' c'entra!

Se non si fosse capito, adoro i fiori e le piante in genere e sto passando la mia passione anche alle bimbe, e quindi spesso i nostri lavoretti hanno a che fare con fiori e piante. 

Un mio progetto nel cassetto è sempre stato quello di costruirmi una pressa per i fiori da un modello che avevo in un libro di lavoretti per bambini...visto che nell'era di internet gli elenchi telefonici, che fin'ora mi erano serviti a questo scopo, cominciano a scarseggiare.
Fatto sta che continuavo a rimandare e così quest'estate il mio caro maritino ci ha fatto la sorpresa e l'ha costruita lui per noi poco prima che partissimo per la montagna!

Dalla foto vedete che basta veramente poco:
- 4 viti di circa 9 cm con i relativi bulloni
- due tavole di compensato di 20 cm x 20 cm
- 10 quadrati di cartone (cartone degli scatoloni) ritagliati leggermente pù piccoli delle tavole di compensato e senza gli angoli
- se si hanno (io non li avevo) 10 fogli di carta assorbente da inserire tra uno strato e l'altro

Con i fiori secchi ottenuti abbiamo creato bigliettini, dei collage e alcuni li useremo anche a Natale visto che si intonano ai regali floreali che faremo (ecco dove c'entrava il Natale!).

Il presepe si popola


Il nostro presepe si popola sempre più...e anche le piantine contenute nel muschio continuano a crescere...per Natale ci facciamo una bella insalata di cicoria fresca!

lunedì 17 dicembre 2012

Sali alla lavanda


Quest'etate abbiamo raccolto e seccato un bel pò di lavanda del nostro gardino e ora vi svelerò uno dei nostri regali di Natale per parenti e amici: i sali da bagno alla lavanda!!!!
Ho preso le idee da varie parti (tipo qua e qua) e così è uscita la nostra ricetta personale:
-sale grosso
-coloranti alimentari rosso e blu
- fiori di lavanda secchi
- olio essenziale alla lavanda
Il tutto in proporzioni variabili (è una questione di naso per così dire!)
Basta mischiare il sale grosso con i coloranti alimentari fino a raggiungere la tonalità desiderata, unire poi la lavanda secca e l'olio essenziale per un profumo più deciso. Le bimbe hanno gradito molto e non vedevano l'ora di farsi il bagnetto! 
I coloranti alimentari colorano anche un pò l'acqua, permettendo giochi di pozioni magiche e medicine miracolose, ma state tranquilli non sporcano la vasca e non restano sulla pelle!
Per gli adulti questi sali da bagno sono ottimi anche per fare solo un pediluvio o da lasciare aperti su un piattino per profumare la stanza.

domenica 16 dicembre 2012

Ghirlanda natalizia

Ghirlanda natalizia


Ancora febbre e tonsillite e quindi un' altra giornata passata tra letto e divano...posto solo un attimo la nostra ghirlanda natalizia che abbiamo creato domenica scorsa, giusto per stancarmi un pochino e così tornare a letto a dormire ;-)
La base si intravede e ce l'avevo in qualche scatolone con materiale "che prima o poi potrà servire" e non l'avevo mai usata perchè non sapevo come decorarla, poi durante una passeggiata abbiamo raccolto edera, ramoscelli di alloro con bacche e rametti di pino mugo con delle piccole pigne e abbiamo provato a  decorarla con essi, concludendo con una candela rossa, un bastoncino di cannella e una fetta di arancia seccata. L'effetto è molto bello (anche se le foto scattate sulle scale sono veramente orrende!) e fa molto "clima natalizio".

sabato 15 dicembre 2012

Merende veloci: oggi preparano i bambini!

merenda preparata dai bambini
Il solito problema: sono le 4, tutti vogliono fare merenda e la mamma ha ancora 200 cose da sbrigare o, come nel mio caso è malata e non riesce ad alzarsi dal divano, e allora ogni tanto anche questa è una soluzione: far preparare ai bambini!
Proprio qualche giorno fa mi sono trovata in questa situazione, avevamo già mangiato della frutta ma non era sufficiente per saziare tutto l'appetito e allora ho aperto il vasetto della crema alla nocciola, ho tagliato il pane fresco a fettine, ho messo in tavola alcuni contenitori con decorazioni per i dolci e un vassoio e così ho preso due piccioni con una fava: le bimbe erano al colmo della felicità di poter preparare in autonomia la merenda (infatti poi hanno apparecchiato in salotto con le pentoline e ci hanno invitato a fare merenda da loro!) e in più io ho avuto una mezz'ora d relax tra coperte di lana e tachipirina! 
Buuon weekend a tutti!

venerdì 14 dicembre 2012

Weekend infrasettimanale

Ferrara di Monte Baldo
Qua sta nevicando tantissimo, da ieri sera saranno caduti già 6-7 cm di neve! In realtà di neve ne abbiamo vista abbastanza negli ultimi due giorni perchè siamo stati nella casa in montagna per un "weekend infrasettimanale"! Io ora ho una brutta tonsillite e la febbre perchè  ho preso un pò freddo...però a vedere le foto ne è valsa la pena ;-)


Abbiamo fatto delle grandi scivolate con il bob sulla strada dietro casa....


...abbiamo trovato un sacco di tracce e impronte, nonchè dei tesori: ghiaccioli squisiti, pigne a volontà, delle piume bellissime di faggiano (che poverino era stato invitato a cena da qualche volpe presumo!) e una pianta tutta di ghiaccio...



...e come sempre ci siamo goduti molto il caminetto e semplicemente lo stare insieme!

La sera mentre c'era il fuoco che scoppiettava, le mie bimbe addormentate accanto a me e io e Franci che leggevamo un buon libro ho pensato: questa è la felicità! E lodo e ringrazio Dio per questi momenti meravigliosi che non ci fa mai mancare!!!


giovedì 13 dicembre 2012

Olio nuovo

Olio nuovo


Yuppi! E' arrivato l'olio "buono" dei nonni! Dopo la gioia di partecipare alla raccolta delle olive (vedi qui) ora abbiamo avuto anche la soddisfazione di assaggiare l'olio nuovo, e per correttezza le bimbe hanno ricevuto ciascuna una propria bottiglietta con l'olio prodotto dalle olive che hanno aiutato a raccogliere...è bellissimo da vedere: un verde oliva brillante, super profumato e ancora un pò piccante al gusto.
Anche se è pieno inverno stasera a casa nostra si mangiano bruschette!!!!

martedì 11 dicembre 2012

Merende veloci: il budino al cioccolato homemade

Budino al cioccolato homemade



Siamo sempre di fretta, però a volte basta poco per avere una merenda buona per occhi e palato (e anche in quanto a sostanze nutritive), per chi poi ha figli come me che non bevono latte e cerca sempre alimenti ricchi di calcio, il budino è fenomenale!

Siamo così abituati a trovare tutto pronto al supermercato che a volte neanche ci domandiamo se certe cose si possono fare in casa (spesso con risultati anche migliori dei prodotti confezionati), e così circa un anno fa ho scoperto per caso che fare il budino è facilissimo, e ieri insieme aLetizia lo abbiamo rifatto. Gli ingredienti sono:
  • 500 ml di latte
  • 50 g cacao amaro in polvere
  • 50 g di farina
  • 75 g di zucchero
  • 40 g di burro
  • 30 g cioccolato fondente a pezzetti
  • codette o simili per decorare
Si scioglie il burro a fuoco lento e quindi mescolando bene si unisce il cacao passandolo al setaccio. Quindi si toglie il composto dal fuoco e si unisce la farina setacciata e lo zucchero mescolando sempre con cura per evitare i grumi. Si unisce quindi a filo il latte (sempre mescolando!) e si rimette sul fuoco portando a bollore. Si uniscono i pezzi di cioccolato fondente e si fa bollire per 2-3 minuti facendo attenzione che non bruci e non attacchi sul fondo. A piacere si versa il budino in coppette o in biccherini e, una volta raffreddati, si fanno decorare dai bambini con scaglie di cioccolato o codette o farina di cocco....e buon appetito!

lunedì 10 dicembre 2012

Palline con fiocchi di neve

Decorazioni per l'albero
Questa decorazione è veramente molto facile da realizzare, bastano un pò di cartoncino, della lana e un ago con la punta arrotondata. 

domenica 9 dicembre 2012

Dado vegetale homemade

Dado vegetale homemade
Aiuto! In settimana ho finito la scorta di dado vegetale homemade e così una mattinata l'ho dovuta dedicare a rifarlo. 
In rete ci sono numerose ricette e ognuno ha la sua variante, io lo faccio da ormai 3 anni e mi trovo bene con le mie dosi: 2 kg di verdure crude e pulite per 1 kg di sale grosso iodato, ne escono circa 5-6 vasetti di dado (scorta per me e alcuni da regalare a Natale).
Per chi non lo conosce già scrivo anche qua brevemente il procedimento:
  1. Mondare e tagliare le verdure di stagione a tocchetti, io questa volta ho usato: carote, finocchio, porro, cipolle, aglio, sedano, peperone rosso, pomodoro, basilico, prezzemolo, salvia, rosmarino, timo, tutto in proporzione variabile. Altre volte ho messo anche zucchine, patate, melanzane, attenzione solo a non usare cavoli e verze per il forte gusto che potrebbero dare a tutto il dado. 
  2. Mettere le verdure in una capiente pentola e coprire il tutto con il sale grosso e accendere il fuoco, prima dolce affinche le verdure non brucino, e poi, non appena rilasciano la loro acqua, a fuoco vivace. 
  3. Cuocere un bel pò e sempre scoperto, fino a che tutta (o quasi tutta) l'acqua rilasciata dalle verdure si sia consumata.
  4. Togliere dal fuoco e frullare il composto ottenuto con il frullatore ad immersione. 
  5. Mettere la pentola nuovamente sul fuoco e far asciugare ulterioremente il composto, mescolando perchè non attacchi. 
  6. Invasare in vasetti precedentemente sterilizzati (se il composto è bollente e i vasetti una volta chiusi si capovolgono e si avvolgono in un canovaccio dovrebbero andare anche sotto vuoto).
  7. Il vostro dado è pronto per preparare ottimi brodi e sughetti senza glutammato e schifezze varie! In teoria si conserva in frigorifero per circa 3 mesi e in congelatore per 6 mesi (questi i tempi che mi sono stati dati la prima volta che l'ho fatto), ma per esperienza diretta vi dico, vista anche l'alta percentuale di sale, che in realtà si conservano per molto più tempo senza andare a male.


PS: Meglio preparare il dado in primavera o estate poichè un effetto collaterale dell'eseguirlo in inverno con i vetri chiusi è un forte odore di dado in casa per tutto il giorno...tale da far venire il mal di testa! Inolte è più difficile reperire basilico e prezzemolo freschi (io li avevo in congelatore!)

sabato 8 dicembre 2012

Aggiornamento presepe

E' arrivato il muschio

Oggi giornata produttiva, tra l'altro sono riuscita a trovare il tempo stasera di scrivere un pò di post sulle attività in corso nella nostra famiglia e nei prossimi giorni li pubblicherò (procediamo a rate!).

Il nostro Presepe Numero Uno sta andando avanti bene...nei giorni scorsi sono già arrivati Giuseppe e Maria (e vari pastori e animali anche se non si vedono in foto!) e poi anche un bellissimo giardino fatto di muschio, sassolini, piccole piante e cortecce. 
Il muschio siamo andate a cercarlo lungo il fiume Tione e ne abbiamo trovato veramente pochino e anche infestato di vermi...poi il papà è andato nel giardino della nonna che abita qua accanto e ne ha portato a casa una vagonata e lo ha sistemato per benino!

Per merenda oggi ho preparato le pere caramellate nel vino di Benedetta Parodi (solo per me e Franci!) e mi sento ancora un pò rintronata da quell'eccesso di zucchero e alcool che credo ora me ne andrò a letto a smaltire la sbornia! (Scherzo ovviamente, in quanto cotto il vino perde l'alcolicità!)


immagine di limone&caffè

Inverno

Inverno a Verona

E' ufficiale: l'inverno a Verona è arrivato...e che bella Verona con il clima natalizio e  suoi mercatini di Natale! 
Foglie sugli alberi ormai non ce ne sono più e tra ieri e oggi c'è stata la prima nevicata...accolta con gioia dalle bimbe che subito hanno fatto un mini pupazzo di neve.

Le giornate in cui non si scrive sul blog sono in realtà quelle in cui si produce di più...nei prossimi post vi darò l'aggiornamento sul presepe, un lavoretto facile facile per Natale e la ricetta del dado fatto in casa!
Buon weekend a tutti!

mercoledì 5 dicembre 2012

Scusatemi...


Cosa c'è di più inutile di buoni propositi solo a parole? Per chi ha letto il mio profilo sa che voglio dare "Alta priorità" alle cose per me più importanti...e tra queste non c'è il mio blog, eppure ultimamente mi sta prendendo troppo tempo che poi non dedico alle cose invece in alto nella mia lista (Dio e la famiglia). 
E allora succede come ieri sera che faccio tardi al computer, dormo poco e male, la mattina non c'è la colazione pronta quando si alzano le bimbe, non ho il tempo per la mia meditazione della Bibbia, divento nervosa e urlo con le bimbe che non si sbrigano e anche con un marito se per caso capita tra i piedi dopo il turno di notte e reclama un caffè...
Quindi no, scusate ma faccio marcia indietro e rivaluto le mie priorità: d'ora in poi il blog sarà meno aggiornato, i vostri commenti anche se li leggo con molto piacere non avranno sempre una risposta e sui vostri blog passerò di meno, e magari chissà ogni tanto qualche post lo scriverà pure Franci visto che ultimamente è in una fase creativa.
Grazie per chi lo stesso ogni tanto vuole farci visita. 
Lena


martedì 4 dicembre 2012

Un premio!


Torta di comleanno finta

Tanti auguri a me,
    Tanti auguri a me... 

No, non è il mio compleanno, ma ho ricevuto un regalo: Francy del blog "noi e il capo" oggi mi ha regalato il premio di Blog affidabile...grazie, mi sento lusingata!
Il mio blog l'ho iniziato meno di due mesi fa, un pò per la necessità di tenere un diario, in realtà già da anni conservo le foto dei momenti più belli e realizzo dei grossi album con dentro i nostri ricordi, ma da quando mi sono trasferita a Verona sento molto la necessità di tenere anche i contatti con la mia famiglia (un pò sparsa per l'Italia e la Gemania) e gli amici lontani e così unisco le due cose....poi in realtà cominciando a curiosare negli altri blog di mamme ho cominciato ad appassionarmi e così ogni tanto posto anche qualcosa che alla famiglia potrebbe interessare poco (come gli articoli sulla psicomotricità!) ma che potrebbe essere di utilità per altre mamme blogger!


Il Blog Affidabile
Ora tocca a me eleggere altri 5 blog che ritengo meritevoli del premio...che difficile, anche perchè per molti sarà forse un doppione!
Intanto le caratteristiche che i blog devono rispettare sono queste: 

1) E' aggiornato regolarmente.

2) Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive.

3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori.

4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali.

5) Non è infarcito di troppa pubblicità.

"Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile"  disponibili a questa pagina http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile . Sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio come gli artigiani, le aziende e i professionisti iscritti su http://www.gliaffidabili.it/".

 Ed ecco la mia scelta:
1) From another point of view
2) Priorità e passioni
3) Il mio grande caos
4) Cara Lilli
5) Fairy creativa
  

PS: La "torta finta" della foto l'ho costruita per le mie bimbe da portare a scuola in occasione del compleanno...dato che le torte per festeggiare si mangiano di pomeriggio e loro in genere escono già all'una, per poter festeggiare almeno un pò ho creato questa torta di cartoncino e l'ho riempita di tante caramelle...che quelle si possono mangiare a tutte le ore, a detta della maestra!

lunedì 3 dicembre 2012

Aggiornamento presepe


La creazione del nostro presepe


Venerdì mentre ero al lavoro Francesco e le bimbe si sono dati un bel da fare: hanno addobbato l'albero (rigorosamente vero!) e poi sono andati avanti con la creazione della scenografia del presepe al nostro mitico "tavolo crea-screa", che come vedete nella foto è sempre meravigliosamente incasinato (favorisce la creatività!).
Avevamo il problema di come tagliare il polistirolo, perchè anche con il taglierino tende a fare mille pallini che volano ovunque, ma Franci con grande spirito inventivo è riuscito a costruire un aggeggio che ha funzionato benissimo: basta infilare uno spiedino di ferro (di quelli per chiudere gli involtini di carne) dentro un tappo di sughero e poi scaldare sulla fiamma la punta dello spiedino...taglia e sigilla il polistirolo meravigliosamente! 
Per attaccare le parti della casetta tra di loro Franci ha usato gli stuzzicadenti di legno e in parte la colla vinilica.
Con le tempere stiamo poi colorando le varie parti, siamo partiti dalla casetta e nei primi 3 giorni di dicembre sono arrivati ogni mattina sul tavolo della cucina la stella, una siepe e un albero. 
Ora vado a prendere le bimbe a scuola e andiamo a cercare il muschio vicino al fiume Tione, e poi questo pomeriggio si comincia a creare un pò di personaggi insieme...
Buona settimana a tutti!

domenica 2 dicembre 2012

Lumache di Lucy

Lumache di Lucy

Finalmente un pomeriggio tranquillo e allora vai di dolcetti per addolcire il weekend!


In realtà non so il nome di questi dolcetti....forse si chiamano semplicemente "cinnamon rolls" o qualcosa del genere, ma da noi in chiesa la ricetta l'ha portata Lucy, un'amica americana, e le sue erano a forma di chiocciola ed ecco qua perchè noi li abbiamo sempre chiamati "Lumache di Lucy". 


L'impasto prevede le seguenti dosi:
  • 3-4 cup di farina (circa 600 g)
  • 1/2 cup di acqua tiepida
  • 1|2 cup di latte tiepido
  • 1/3 cu di zucchero
  • 1/2 cup di margarina o burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 uovo
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • uveta, burro fuso, zucchero e cannella per decorare e farcire
Bisogna impastare bene gli ingredienti e poi lasciar lievitare per circa 2 ore. Quindi si può procedere in due modi: 
  1. Prendere metà impasto e stenderlo con il mattarello, quindi cospargerlo di burro fuso, zucchero e cannella (o anche uvetta se piace), poi arrotolarlo su se stesso e tagliare a fette spesse 2 cm che verranno disposte sulla teglia un pò distanziate tra di loro perchè lieviteranno ancora mezz'ora e poi infornare a 170° fino a che sono dorate.                                                                                           
  2. Altrimenti si prende l'impasto e ci si fa quello che si vole tipo pongo e lì si scatena la fantasia dei bambini....l'ultima volta sono usciti omini, trecce, spiedini, lumache giganti e semplici panini, tutti farciti con notevole quantità di uvetta e spennellati di burro fuso  e coperti poi di zucchero e cannella. 
La comodità di questi dolcetti è che si possono congelare e poi basta dargli qualche minuto in microonde e sono buoni come appena sfornati!


Una dolce domenica a tutti!!!!



sabato 1 dicembre 2012

E' tempo di farsi conoscere un pò...

My family (Gemania agosto 2012)
Riguardando i post scritti fin'ora ho notato che non ci siamo mai presentati veramente, e allora rimediamo subito:

  • La mamma: Lena, 1980 (massima aspirazione: mamma full time con tanti altri bimbi)
  • Il Papà: Francesco, 1975 (massima aspirazione: fare l'eremita)
  • La più grande: Letizia (detta Lily), giugno 2007 (da grande farò: l'esploratrice del mondo, l'agente segreto, la mamma di Evelyn (la sua bambola) che diventerà una bambina vera)
  • La più piccola: Benedetta (detta B.B.), gennaio 2009 (da grande farò: la mamma di tutti i miei cuccioli (pupazzi))
  • Film scelto a pieni voti da tutta la famiglia: Le follie dell'imperatore!
  • Passioni comuni: leggere, giocare insieme e camminare immersi nella natura.

Di più non dico...è impossibile conoscersi veramente solo con le parole, anche perchè uno può scrivere quello che vuole e non sempre realtà e immaginazione poi coincidono!


Con questo post provo anch'io a conoscere qualche blog in più e a farmi conoscere da altre donne/mogli/mamme che girano per la rete...e così partecipo a : 



venerdì 30 novembre 2012

Psicomotricità: l'olfatto


Tempo di scrivere post ultimamente ne ho veramente poco, menomale che con l'inizio di Dicembre i miei impegni lavorativi per un pò rallentano e così ne trarremo beneficio tutti : la famiglia, la casa e perchè no, il blog. 

Intanto posto velocemente questa attività che ho proposto ai bambini medi e grandi delle scuole materne durante la settimana dedicata alla scoperta dei nostri sensi: la tombola degli odori

Ho riempito dei bicchieri di plastica con vari odori: 
  • cotone imbevuto di aceto
  • caffè macinato
  • detersivo della lavatrice
  • cotone imbevuto di dopobarba
  • spicchio di limone
  • pezzetti di cipolla cruda
  • cotone con olio essenziale di menta
  • cotone con olio essenziale di rosa
  • terra
Ho disegnato poi per ogni odore su un foglio l'oggetto corrispondente per dargli maggiore concretezza e per aiutare i bambini con difficoltà espressive che così potevano indicare la figura invece di nominare l'odore. 

Per l'attività stessa si può procedere in molti modi, a seconda del gruppo con cui avevo a che fare ho modificato il gioco. 
Con tutti sono partita nominando l'odore (o a farlo indovinare a loro) e mostrando poi il disegno corrispondente sul foglio. Abbiamo poi convenuto sul fatto che alcuni sono profumi (odori gradevli) mentre altri sono puzze (odori sgradevoli) e che anche questa cosa è soggettiva in quanto ad alcuni piace l'odore dell'aceto mentre ad altri no ecc..

Quindi ho bendato un bambino per volta (o due per volta a mò di gara), l'ho fatto annusare da uno dei bicchieri e lui doveva indovinare quale odore era.
Per non doverli bendare si potrebbe costruire la tombola anche con contenitori chiusi e forati, io ho preferito invece bendarli proprio per far prendere loro maggiore consapevolezza dell'esclusione dello strumento visivo e quindi una maggiore concentrazione sull'olfatto. 

Questa attività si può facilmente rifare a casa, e perchè no si potrebbe anche fare in versione doppia tipo memory...a questo proposito ho appena realizzato un memory uditivo per i più piccoli, ma di questo parlerò in un alto post!

mercoledì 28 novembre 2012

Caro diario...

Questa è di nuovo una settimana in cui il papà lo vediamo ben poco, inoltre piove a dirotto e ultimamente abbiamo avuto alcune delusioni lavorative, quindi mi sembra il momento giusto di fare un pò il rescoconto degli ultimi giorni, tanto per tirarmi su il morale e vedere che tanto male poi non stiamo!


Autunno 2012

Intanto voglio ringraziare Dio per il meraviglioso Autunno che ci ha donato quest'anno! Quante giornate di sole in cui ammirare gli splendenti colori caldi, propri di questa stagione, e in cui fare bellissime gitarelle! Sono ormai 4 anni che viviamo qua a Verona e mai mi era capitato di avere così tante giornate belle in autunno (abituata com'ero alle famose giornate ottombrine romane..) ma sempre giornate uggiose e di nebbia. 

trecce all'uvetta



Un'alra cosa che non ci è mancata ultimamente sono anche gli sfizi per il palato...la settimana scorsa abbiamo fatto queste trecce e lumache all'uvetta ricoperte di zucchero e cannella che erano meglio di qualsiasi brioche comprata! Un giorno di questi vi posto la ricetta!

Lago di Garda
Mercoledì era il giorno libero di Franci e così siamo andati a pulire la chiesa, visto che era il nostro turno, e abbiamo fatto approfittato per una breve sosta con pic-nic sul lago di Garda.

Venerdì 23 novembre
Venerdì poi una di noi si è concessa una capatina da Matteo, il nostro parrucchiere, tanto da sistemare quella povera testolina che di capelli ne ha sempre meno perchè continua a strapparli mentre dorme...
E la sera siamo andati tutti a mangiare la pizza e le cozze con i nonni come premio per aver aiutato a raccogliere le olive!

Ok, le cose vanno piuttosto bene e come dice la frase che ho sul frigo "La qualità della tua vita e la tua felicità dipendono più dal tuo atteggiamento che dalle circostanze", quindi via l'umore mogio e affrontiamo la seconda parte della settimana con nuovo slancio!




lunedì 26 novembre 2012

Calendario dell'avvento

costruiamo il presepio
Quel genio di mio marito!!!
Mancano pochi giorni al primo dicembre e ancora non avevo idee per come fare il calendario dell'avvento, anche perché non mi piaceva l'idea di un regalino o dolcetto ogni giorno per le bimbe (troppo immotivato!), e poi l'idea geniale di mio marito: costruiamo un presepe e ogni giorno facciamo trovare alle bimbe un pezzo da aggiungere fino a che la notte del 24, quando racconteremo la storia del Natale, potremo porre la figura di Gesù appena nato e completare il countdown. 
Ora il problema era ancora uno: da dove prendiamo le figure del presepio, visto che non l'abbiamo mai fatto? E anche lì il maritino ha avuto l'idea pronta: costruiamo tutto noi con una partita di polistirolo che qualche giorno fa ha recuperato al lavoro...e allora scusatemi, ma vado ad assistere l'inizio dei lavori!



PS: è proprio vero che la creatività è contagiosa! Guardate come mi ha abbellito lo specchio Franci quache giorno fa: tutte le foto-rito (stesi per terra e con l'autoscatto) che facciamo ogni anno da quando ci conosciamo, me le ha appese con un sistema di doppie calamite intorno allo specchio dell'ingresso!

domenica 25 novembre 2012

Musica Gospel



Oggi conferenza sulla musica Spiritual e sulla musica Gospel (che ho scoperto non essere la stessa cosa!) a Castelnuovo del Garda e per concludere un super concerto con gli "Animula Gospel Singers"....adoro questa  musica e anche le bimbe hanno apprezzato molto!
Credo proprio che un giorno in cielo il gospel non mancherà!


sabato 24 novembre 2012

insalata di riso fai-da-te

Domani facciamo un pic-nic con gli amici della chiesa e così ho appena finito di preparare l'insalata di riso....e mi sono ricordata di una cosa che mi ero inventata per le bimbe quest'estate: l'insalata di riso fai-da-te!
Per chi è cresciuto come me con "Si assaggia tutto e si finisce tutto quello che c'è sul piatto" è sempre difficile scendere a compromessi quando siamo a tavola, ma come tutte le mamme sanno il momento del pasto è sempre un pò difficile, i "gusti sono gusti" e tra 4 persone ognuno ha le proprie preferenze.

insalata di riso fai da te

E così per fare qualcosa di diverso ho fatto così: ho cotto il riso e preparato tutti gli altri ingredienti che di solito mettiamo nell'insalata di riso (carote leggermente sbollentate, piselli, uovo sodo, tonno, cetriolini,  pomodoro fresco, prosciutto cotto) e li ho messi in tante ciotoline colorate, e poi ho chiamato a tavola...ed è stato un successone! 
Con la scusa che potevano scegliere da sole come condire il loro riso, le bimbe  hanno mangiato anche più verdure del solito e nessuna si è lamentata di niente.

piramide alimentare

Ora comunque abbiamo affrontato insieme il discorso della piramide alimentare e coinvolgendole così, i capricci a tavola si sono ulteriormente ridotti, evviva!



venerdì 23 novembre 2012

Meringata speedy

biscottini e meringata
Forse continuo a fare dolci e a pubblicarli sul mio blog solo per fare gola ai miei amici e parenti di Roma così che mi vengano a trovare presto (a buon intenditor...)...comunque tra i vari biscottini (che stavolta in versione blu sembrano degli alieni!) che impasto con le bimbe stavolta ho provato a fare la Meringata. 
Premetto che fino a un mese fa non sapevo neanche cosa fosse, ma poi le mie vicine di casa l'hanno nominata e mio marito ha cominciato a sbavare e così mi sono fatta dare la ricetta e ho provato a farla....certo che parlare di ricetta qui è un pò azzardato, perchè quello che bisogna fare è solamente montare la panna fresca con lo zucchero e poi incorporare delicatamente un bel pò di meringhe leggermente sbriciolate, quindi si fa riposare il tutto in freezer per un pò e il gioco è fatto...e il maritino ha gradito molto!
Magari la prossima volta faccio lo step successivo e provo a fare anche le meringhe invece di comprarle...

mercoledì 21 novembre 2012

Odi et amo

...scarpe rotte eppur bisogna andar! (Nomadi)
Oggi mentre pulivo i bagni ho pensato: la cosa che meno mi piace fare è pulire i bagni. Sì, odio anche andare a fare benzina, ma tra le due quella dei bagni è un pochino peggio. 
Poi però per non restare in negativo ho cominciato a pensare a qual'è la cosa che invece mi piace fare più di tutte, e la risposta mi è venuta in un secondo: camminare immersa nella natura e possibilmente insieme a qualcuno! (...e le mie scarpe bucate confermano che non mento!)
E per voi quali sono le cose che più amate e più odiate fare?

PS per la mamma: sì, le ho buttate le scarpe rotte e me ne sono comprata un paio di nuove, stai tranquilla!

martedì 20 novembre 2012

Jump!

Bombaaaaa!!!!

Il sogno nel cassetto? Un trampolino gigante in giardino! 
Ci vorrebbe proprio ora con lo stress di questi giorni a pieno ritmo.
Questa meraviglia l'abbiamo sperimentata più volte in Germania e Svizzera....ti scarica in una maniera incredibile, è super divertente a tutte le età, e inoltre è un ottimo allenamento per tutto il fisico....e allora Jump! Jump! Jump!


lunedì 19 novembre 2012

Gufo


Addobbi autunnali

Ok, è ormai ora di togliere tutti gli addobbi autunnali, le nespole e le zucche del nostro cesto cominciano a marcire e i colori delle folgie in giro assomigliano sempre meno a quelle disegnate sui nostri vetri della cucina.

Ma prima di togliere tutto voglio lasciarvi ancora quest'idea che ho trovato in una delle scuole dove lavoro e che ho rifatto a casa (e che ormai sfrutterete per l'anno prossimo!): il gufo con la busta del pane. 
ll procedimento è molto semplice, basta riempire una busta del pane con un palloncino o della carta da giornale, chiuderla in fondo con la spillatrice e attaccare gli occhi grandi e tondi fatti con il cartoncino giallo, il becco e le zampine fatte a forma di triangoli su cartoncino arancione, e le ali fatte disegnando il contorno delle mani su un cartoncino marrone. 

E ora cominciamo a pensare a qualche decorazione più invernale e natalizia, chissà cosa ci inventeremo quest'anno?!?!



Con questo post partecipo a:

C'e' crisi, c'e' crisi!

domenica 18 novembre 2012

Psicomotricità: Rilassamento

Momenti di rilassamento a casa nostra non mancano!

Nel corso delle lezioni di psicomotricità una cosa che verso la fine dell'incontro mi piace proporre ai bambini sono alcuni attimi di rilassamento in cui il ritmo rallenta, si riflette su quello che abbiamo vissuto e ognuno può esprimere qualcosa sulla lezione appena passata. 

Talvolta dedico un po' più di tempo a tutto ciò con un gioco specifico, e sebbene per la maggior parte dei bambini è facile correre, urlare, scatenarsi, e solo la minoranza riesce a fare attività calme e di concentrazione per un tempo ragionevolmente lungo, stranamente quasi tutti amano le attività di rilassamento. 

Questa settimana al gruppo dei 4-5 anni ho proposto la seguente attività, che come al solito potete provare a riproporre a casa o addirittura a qualche festa. 
L'attività inizia con una storia che racconto mente i bambini sono seduti uno vicino all'altro in una posizione comoda sul materassino della palestra
(Vi scrivo il succo del racconto, poi sta a voi interpretarla e arricchirla di particolari che catturano l'interesse del gruppo):

"C'era una volta un bambino viziato che per il suo compleanno riceve dai genitori un bellissimo trenino, il bambino lo disprezza ed elenca cose che gli sarebbero piaciute di più (nintendo, wii, playstation....). I genitori un pò offesi dicono al bambino di andare lo stesso giù al parco a giocare con il suo trenino nuovo. Il bambino viziato va al parco e per ripicca gioca a staccare i vagoni del treno e a lanciarli in giro, e poi torna a casa.
Poco dopo un altro bambino arriva al parco, anche lui ha avuto il compleanno ma ha ricevuto solo delle figurine perchè la sua famiglia è molto povera, ma non se ne dispiace perchè sa che i genitori lo amano. Il bambino povero mentre gioca con le sue figurine al parco trova un vagone del trenino e poi cercando piano piano riesce a ricostruire il trenino intero e dice che è stato il compleanno più bello della sua vita e torna a casa."

A questo punto dico che per finta ora io sono il bambino viziato e loro sono il mio trenino nuovo e comincio a tirare via i vagoni/bambini dal materasso, due per volta, e li "lancio" in giro per la palestra (questo momento li fa divertire da matti e gli da giusto una bella carica di adrenalina). 
Quando anche l'ultimo pezzo del treno è stato lanciato, esco dalla stanza e, un secondo dopo, rientro e spiego che ora sono diventato il bambino povero che trova i vagoni del treno nel parco, spiego inoltre che in quanto vagoni loro devono restare sdraiarti a terra e non possono nè muoversi nè parlare e io andrò per primi proprio da quelli più fermi e rilassati. Poi comincio a girare per la palestra e ogni tanto tiro su un bambino/vagone e formo un trenino di bambini. Quando ho tirato su anche l'ultimo bambino esclamo "Che bel trenino nuovo! E' il più bel compleanno della mia vita".
Si può poi concludere in vario modo, ad esempio approfittare del fatto che sono tutti calmi e silenziosi e riportarli così in classe (le maestre ringraziano!), oppure si può provare se il trenino funziona e premere sul naso del primo bambino e cominciare a correre tutti insieme facendo il verso del treno. 

Non voglio fare qui disquisizioni teoriche ma solo lasciare qualche input di attività possibili con i bambini, sarete voi stessi a restare meravigliati scoprendo le mille sfaccettature di questa semlice attività e dei risultati che di volta in volta si ottengono in base al gruppo di bambini e alle modifiche che si fanno (per esempio far impersonare il bambino viziato e il bambino povero a due dei bambini)!

sabato 17 novembre 2012

Cookies con gocce di cioccolato

Sì, è stato decisamente un buon sabato, per di più ora le bimbe sono ad una festa e così ho due orette tutte per me!
Stamattina, come programmato, abbiamo messo in forno i cookies con le gocce di cioccolato per avere una colazione un pò speciale e, cosa strana, sono piaciuti a tutti e quattro (sì, a casa mia siamo schizzinosi anche con i dolci!). 
La ricetta che seguo io è questa: 
  • 120 g burro
  • 120 g zucchero di canna
  • 60 g zucchero bianco
  • 1 uovo sbattuto
  • 1 bustina di vanillina
  • 180 g di farina
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 100 g  cioccolato fondente a pezzetti
  • 60 g nocciole tritate (quando non le ho aumento di 60 g la farina oppure metto fiocchi d'avena)

Bisogna mischiare tutti gli ingredienti seguendo l'ordine della ricetta e poi, usando un cucchiaio o direttamente le mani, si formano delle palline di impasto che si dispongono sulla teglia foderata di carta, distanziandole tra di loro di qualche centimetro perchè durante la cottura si allargano. Si cuociono in forno a 190° C per 10-12 minuti e poi si fanno raffreddare su una griglia per alcuni minuti


PS: l'impasto si può preparare tranquillamente la sera prima e tenere in frigo fino al mattino!

venerdì 16 novembre 2012

Olive

Evviva, è venerdì sera! Questa settimana è stata alquanto intensa...e allora il weekend questa volta me lo godrò il doppio! Il programma per domani: infornare dei biscotti per colazione e appena sono pronti mangiarceli a letto, poi coccole, letture, e se ne abbiamo voglia, ad un certo punto ci alzeremo :-) 

Questa settimana, tra le altre cose, siamo stati di nuovo a San Zeno per aiutare i miei suoceri nella raccolta delle olive. Era la prima volta che partecipavamo ed è stato molto bello (e a giudicare dai vari dolori a schiena e gambe, anche faticoso!). 
Ho fatto solo poche foto perchè non c'era tempo da perdere e abbiamo lavorato sodo, sia da terra che arrampicandci sulle piante. Anche Lily ha avuto il suo bel da fare e le ho promesso una bottiglietta di olio tutta per lei, fatta con le "sue" olive.
Speriamo l'anno prossimo di poter assistere anche nel momento della spremitura al frantoio, così la lezione sull'olio d'oliva extra vergine sarà completa!  

Che meraviglia l'Italia, per mille ragioni a volte scapperei....ma poi ci sono questi momenti, questi colori, questi odori, questi sapori e penso che l'Italia sia uno dei posti più belli al mondo!


martedì 13 novembre 2012

Nascondino

quando c'è lo viziamo (a volte!!)

Ormai sono più di due anni che Francesco lavora come guardia nel centro commerciale della Grande Mela, ma ancora non riusciamo ad abituarci ai suoi turni assurdi e strampalati. Pensate che tutte queste sere in casa da sola mi hanno addirittura portato ad aprire un mio blog ;-) 
Spesso ci sono scene di pianto delle bimbe perchè papà va via quando invece loro sono appena tornate da scuola, nonchè telefonate serali per dirsi almeno buonanotte, anche se senza il corollario di coccole e scherzetti non è proprio la stessa cosa.
D'altra parte siamo fortunati perchè poi capita che il papà ha il giorno libero (quando coincide con quello della mamma) e non si va a scuola ma si improvvisa una gitarella, oppure capita di passare un pomeriggio in casa tutti insieme e allora diventa subito una festa, come la scorsa domenica.
E visto che oggi sono triste che siamo di nuovo sole posto tutto per me questo collage di foto scattate durante l'ultimo nascondino fatto insieme (avere la casa vecchia ma con tante stanze ha i suoi vantaggi!)

nascondino col papà...che è sempre il più bravo a nascondersi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...