sabato 27 agosto 2016

Lily e il boscaiolo

Siamo venuti nella casa in montagna in concomitanza del campo scout di Lily, che guarda caso, era proprio qui a Ferrara di Monte Baldo.

L'esperienza è stata stra-positiva per Lily e dato che tutti i pasti li cucinavano da soli i ragazzi accendendo il fuoco, uno dei compiti che ha meglio appreso è stato quello del fochista.

Ci teneva molto a farci vedere come si fa il "Boscaiolo", ovvero la base per accendere il fuoco fatta di legnetti e paglia, e così un pomeriggio siamo andati armati di sacchetti di stoffa a cercare legna nei boschi.




Lei da grande esperta ci ha mostrato quale legna raccogliere: solo quella asciutta! E in più si è raccomandata di raccogliere paglia secca e rametti finissimi.

Il nostro posto per fare il falò è stato creato qualche estate fa dal papà ed è costituito da un vecchio wok in disuso appoggiato sopra un piccolo bidone di latta (nel quale di solito buttiamo le ceneri del camino).



Con maestria Lily ha costruito il Boscaiolo (se volete sapere come si fa iscrivetevi ai Boy scout!) e da sola ha acceso il fuoco con l'ausilio di un cerino.
Abbiamo acceso il fuoco più volte, per la pura gioia di farlo, ma qualche volta ci abbiamo anche cucinato su.



Abbiamo tagliato dei rami dal nocciolo davanti a casa, li abbiamo puliti della corteccia con il coltellino e vi abbiamo avvolto intorno dell'impasto del pane.


Su un altro stecchino abbiamo cotto dei wuerstel.


La cena da falò è una delle più buone al mondo! Parola di Lily!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...