domenica 8 novembre 2015

Biscotti Spitzbuben


A più di un mese che non scrivo sul blog, torno con un post veramente dolce...fatti sabato mattina all'alba con l'aiuto di Elia, hanno fatto venire l'acquolina in bocca a molti, sia dal vivo che sui social. 
Il sabato mi piace coccolare un pochino le bimbe: una colazione speciale, qualche carezza in più e del tempo dedicato ad ognuna individualmente. Sento che ne hanno bisogno, sono stanche, frustrate dalla scuola e dallo stress che vivono ogni giorno....cerchiamo nel weekend di ricaricare le pile e ritrovare un certo equilibrio emozionale, specialmente con BB che sta cominciando a sentire il peso della prima elementare. 

Ecco la ricetta degli "Spitzbuben", ricetta altoatesina simile agli Occhi di Bue della tradizione italiana:


Ingredienti: 
150 g burro
125 g zucchero
1 bustina di vanillina
la scorza grattugiata di un limone
1 pizzico di sale
2 uova
300 g farina
1/2 bustina di lievito in polvere
marmellata e zucchero a velo per farcire e decorare



Si procede a preparare la pasta frolla, si lascia riposare una mezzora in frigo e quindi si stende sottile 1/2 cm col matttarello (cospargete di farina: è molto appiccicosa!).
Si ricavano tanti cerchietti (usate un coppapasta, un bicchiere, uno stampino per biscotti) e poi altrettanti provvisti di un foro. 



Si cuociono in forno statico per circa 8 minuti a 180° senza farli scurire. Una volta cotti si lasciano intiepidire leggermente e poi si accoppiano sempre un biscotto normale con uno forato farcendoli con la marmellata (mettendone di più nel centro dove c'è il foro) e infine si cospargono di zucchero a velo. 

Operazione colazione speciale: riuscita! Provare per credere ;-)

4 commenti:

  1. Bentornata! Anche per noi con l'inizio della scuola di Tittoia i ritmi sono un po' cambiati, e il sabato e la domenica cuciniamo insieme: domenica a pranzo non può mancare il ragù e la sera la pizza. Con i dolci non sono brava, ma ogni tanto ci provo e questa ricetta me la segno!
    Buon inizio settimana!
    Esther

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento! Pizza e ragù... due classici che in una famiglia con bambini non possono proprio mancare!!!

      Elimina
  2. gli Spitzbuben!! non ho mai capito come si chiamino in italiano, forse margherite (a seconda delle zone), ma per me sono e saranno sempre gli "Spitzbuabn"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhi di bue nel resto dell'Italia, per la loro forma che ricorda l'uovo a occhio di bue ;-) ...come si chiamano però resta del tutto indifferente, la cosa importante è che sono BUONISSIMI!!! :-)))

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...