venerdì 10 gennaio 2014

La nostra piñata


Finalmente anche noi abbiamo provato a farla...in rete c'è un'infinità di idee al riguardo ma noi abbiamo optato per una cosa facile (vista qui) e realizzabile dalle bambine senza eccessivo aiuto. 




Abbiamo ritagliato tante strisce di carta da giornale e con la colla da parati le abbiamo incollate sopra un palloncino lasciando un foro sul fondo per poterla riempire. L'ultimo strato lo abbiamo fatto con carta bianca per rendere poi la colorazione più facile.  
L'abbiamo fatta asciugare diversi giorni vicino al termosifone e poi le bimbe l'hanno colorata con le tempere. 
L'abbiamo riempita con ritagli di carta colorata (delle uova di Pasqua), caramelle, dolcetti, trombette, lecca-lecca, e una matitona multicolore per ciascuno (come regalino da portare a casa). 
Per facilitare le pulizie dopo la rottura della piñata vi ho messo sotto un grande lenzuolo, e si è rivelato proprio molto utile. 
A rischio di falangi spezzate Franci ha tenuto sospesa la piñata per i bambini (così poteva regolare l'altezza in base all'età di chi batteva). 
La mia paura che si rompesse alla prima battitura si è rivelata infondata...pur avendo fatto la piñata molto sottile di spessore i bambini non sono riusciti a romperla, ma si è tutta deformata...probabilmente non era abbastanza secca. In fin dei conti non è stato un male perché così proprio tutti ci si sono potuti sfogare un po', alla fine l'ho strappata io e loro si sono tuffati sui tesori che ne sono usciti...si sono ingozzati di caramelle e ci hanno rotto le orecchie con le trombette!

Con questo post partecipo al concorso di idee di Creamamma - Feste per bambini

1 commento:

  1. La Pinata è sempre un must! Troppo divertente!
    Grazie, inserisco subito!
    Buona serata!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...