mercoledì 20 novembre 2013

La lezione delle carote

Indovinate quale film ci ha fatto piangere dal ridere questa settimana?
La tradizione del bigliettino nella scatolina della merenda continua (ormai potrei scrivere un libro su "Bigliettini veloci e carini per il buon umore a scuola"), e visto che i pianti mattutini sono ricominciati mi sa che dovrò continuare ancora per un bel po'. 

Comunque oggi a Lily è servito proprio un biglietto affettuoso della mamma a scuola perché al momento della merenda tutti hanno riso di lei. 

Me lo ha raccontato con le lacrime agli occhi durante il pranzo, e per esperienza so quanto i bambini in gruppo possano essere spietati. 
Il motivo scatenante è stato che insieme alla solita merenda le ho messo anche una scatolina con delle carote crude tagliate a bastoncini....le verdure crude fanno bene, non sporcano e a lei piacciono. 

Abbiamo ragionato su quanto era successo e alle possibili risposte sarcastiche che avrebbe potuto dare ai suoi compagni per difendersi, inoltre le ho promesso che non le avrei più messo verdure nella merenda senza chiedere il suo consenso prima. 

Nel corso del pomeriggio la nostra riflessione è diventata però più profonda e siamo arrivati alla conclusione che forse è stato un bene che oggi lei fosse stata derisa dai suoi compagni per imparare una lezione importante: se un giorno i suoi compagni di classe rideranno di qualcun'altro lei non si unirà al coro di risate ma lo difenderà, e se a qualche compagno mai succederà qualcosa di imbarazzante lei non lo prenderà in giro davanti a tutti. 

Durante la preghiera prima di cena Lily ha addirittura ringraziato Dio che oggi ha potuto imparare questa lezione così importante...e ammetto che mi sono sentita molto orgogliosa della mia bambina! E il pensiero che di prese in giro e situazioni difficili ne dovrà affrontare ancora parecchie nella vita, stasera mi preoccupa un po' di meno perché so che lo farà con la giusta grinta e volgendo gli occhi verso l'alto.

11 commenti:

  1. Che belle parole!!! Tua figlia è davvero molto saggia!!! Mi ha commosso!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno! Mi piace molto leggere delle tue figlie e di come state crescendo insieme. E non posso che commuovermi davanti a una bambina di 6 anni che ringrazia Dio x la lezione.
    Gloria a Dio!! Queste cose mi riempiono il cuore di gioia! Continua a pubblicarle perché sono di grande insegnamento x tutte noi neo-mamme soprattutto in questo mondo dove tutto è individualismo e dove anche i bambini vivono quotidianamente frustrazioni da egocentrismo.
    Dio vi benedica.
    A presto Ele

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post, la lezione delle carote! Un abbraccio alla tua bimba e anche a te, buon pomeriggio!
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Sono contenta di aver letto le tue parole. Ely

    RispondiElimina
  5. Povera piccola Lily! Come la capisco! I bambini possono essere talmente crudeli! Qui i bimbi portano di tutto all'asilo, persino l'uovo sodo. Quindi le carote della mia piccola (o i cetrioli) sono la cosa più normale! Anne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao zia tedesca....certo che poi si parla sempre del cibo spazzatura tedesco e della buona cucina mediterranea italiana...in questo caso vincete voi!

      Elimina
  6. Racconto meraviglioso e terribile... Lilli sei grande!

    RispondiElimina
  7. Ettore ha già portato le carote il giovedì che è dedicato appositamente dalla scuola alle merende sane (vietato portare merendine, solo frutta o verdura!). Devo dire che è una buonissima idea, ogni tanto anche la scuola ha dell iniziative interessanti, potresti proporla anche nella vostra!baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Peccato che non tutte le scuole incentivino il cibo sano! io mi aiuto con la frutta secca e biscotti, ma tante volte sono cibi confezionati...proverò a proporlo alla rappresentante di classe, grazie per l'idea! Ciao

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...