venerdì 26 febbraio 2016

Saltare la corda


Come accennavo nell'ultimo post, il mio attuale allenamento fisico prevede l'uso della corda da saltare
Economica (6.99 euro da Decathlon), adatta a tutte le situazioni climatiche perchè può essere fatto sia in casa che fuori, rispettosa dello stato fisico di chi la utilizza in quanto siamo noi stessi che decidiamo velocità, intensità e durata. 


Negli anni ho provato diverse cose: andavo a camminare, ma ora Elia non sta più molto tempo sul passeggino e fermarsi ad ogni trattore che passa non è certo molto allenante. Ho seguito programmi di allenamento su cd, molto utili e completi, ma non è sempre facile trovare 45 minuti tutti di seguito con i figli piccoli. Seguivo anche un allenamento via internet, ma anche lì a volte diventa difficile avere a disposizione il computer quando si avrebbe il tempo per farlo. Della corsa non parliamo neanche: salterei quando piove, quando non ho nessuno che mi guarda i bambini, quando è notte...troppe variabili



Con la corda da saltare invece mi sto trovando molto bene e l'ingrediente fondamentale per la buona riuscita, la costanza, non mi è ancora venuta a mancare. 
La praticità di poter saltare davanti ad una puntata di "Molto Bene" mi rilassa addirittura, o la comodità di non dover uscire di casa e poter saltare quando ormai già tutti dormono è un vantaggio non da poco. 

Questi sono i benefici pratici che sto vivendo da ormai 3 settimane, ma ora parliamo di quelli fisici. 
Sul sito "my personal trainer"  e su "melarossa" leggiamo che tra i benefici del saltare la corda ci sono un miglioramento di agilità, forza e coordinazione di gambe e braccia,  un coinvolgimento di molti muscoli con forte azione su gambe e glutei, inoltre tonifica senza aumentare il volume muscolare ed è un esercizio cardiovascolare che fa bruciare molte kilocalorie. 
Questi solo alcuni dei benefici, se andate sui singoli siti ne troverete altri. 
Io posso solo confermarli: muscoli più tonici e forti e qualche centimetro in meno su glutei e gambe li ho constatati. 



Il programma di allenamento che sto seguendo ogni giorno per 6 giorni a settimana, prevede una serie di riprese intervallate da 10 secondi di recupero. 
Questo tipo di allenamento si chiama Interval training, uno dei suoi maggiori benefici è il fatto che si ottiene il massimo guadagno di salute e prestazione fisica con il minimo impegno di allenamento (come leggiamo qui).

Per ora il mio livello è di riprese di 1 minuto e mezzo di salto per la durata complessiva di 25 minuti. L'obbiettivo è di arrivare a riprese di 2 minuti per la durata di 30 minuti complessivi e di mantenere questa intensità fino alla fine del programma di allenamento che mi sono fissata. 

Se siete interessati ad un programma che vi introduce lentamente ad aumentare lo sforzo nel salto della corda, potete trovarlo qui su melarossa, che vi accompagna per 8 settimane. 

A questo allenamento ho aggiunto una serie di addominali ogni sera e per fare questo mi sono assicurata l'aiuto di una valida allenatrice: Lily. 
Lei è la sportiva della casa e poter allenare qualcuno è il suo desiderio di sempre. La sera mi ricorda il mio impegno, si siede sulle mie gambe, fa il tifo per me e mi da un bacino ogni volta che riesco a tornare su...molto incoraggiante, non trovate?

Allora, vi è venuta voglia di saltare a corda? O c'è qualche altra attività sportiva più adatta alla vostra situazione famigliare, fisica ed emotiva? Raccontatemelo nei commenti!






Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/Blog/Fitness_BodyBuilding/Tutti_Insieme_In_Forma_Con_Il_Salto_Della_Corda--id184.html

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...