giovedì 19 settembre 2013

Come sfruttare il bucato delle lenzuola

Da noi il concetto di "casetta, rifugio segreto, capanna di bambini poveri, tana di animale" è sempre stato molto in voga e a casa nostra nascono come i funghi in ogni angolo. E pensare che il papà ha anche recuperato al lavoro una di quelle casette di plastica di Hello Kitty da mettere in cameretta nella quale ogni bambino si fionderebbe per giocare mentre le mie figlie la snobbano (...vedi ad insegnare a giocare con la fantasia e materiale di recupero cosa succede?).


Comunque ecco un'attività da far fare ai bambini il sabato mattina in cui decidete di cambiare le lenzuola, e prima di metterle in lavatrice avete voglia di un'oretta di gioco tranquillo assicurato: la maxi-capanna a più stanze. 

L'idea ci è venuta quest'estate in montagna, un giorno in cui il tempo non era granché e io volevo riposare.
Abbiamo preso tutte le lenzuola dai letti e anche qualche coperta e poi armati di mollette da bucato le abbiamo stese per tutta la stanza, sfruttando ovviamente anche i tavoli e i mobili presenti per dividere le varie stanze. 
Dopo l'aiuto nella realizzazione ho avuto più di un'ora per una pennichella in santa pace, e le bimbe si sono divertite un mondo!

Aggiornamento bruchi: tra i bambini del palazzo è scoppiata la "bruco-mania" e ormai ognuno gira il pomeriggio con il suo barattolone di vetro per curare i propri animaletti. Noi intanto abbiamo il primato del primo bozzolo che si è formato!!!

3 commenti:

  1. Che ricordi che mi riporta alla mente questa foto!
    La mia prendeva tutte le copertine di pile che con i loro colori facevano tanto arcobaleno in camera.
    Bello anche che abbiate contagiato di brucomania : )
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Queste capanne sono sempre le mie preferiteeeee!!!!! hihihi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...