domenica 21 aprile 2013

Tutorial coroncine di fiori


Uno dei miei libri preferiti fin da bambina è "Linnéas Jahrbuch" di Christina Bjòrk e Lena Anderson, in cui una bambina di nome Linnéa ripercorre un anno alla scoperta della natura e mese per mese dà informazioni sulle piante, gli animali della città e indicazioni per semplici lavoretti. Al mese di Giugno viene spiegato come fare le coroncine di fiori, ed è proprio leggendo le pagine di questo libro che ho imparato a realizzarle. Sono ideali per rallegrare una gita primaverile o un pick-nick, ma anche in testa ad una sposa o a delle damigelle farebbero un figurone!



Se dovessi spiegare solo a parole come fare, sarei un po' in difficoltà, però se seguite le immagini qui di seguito sicuramente riuscirete a capire il procedimento. 


1. Incrociare i due gambi. 


2. Piegare in su il gambo del fiore verticale (nel nostro caso la margheritina), facendolo passare dietro all'altro gambo. 



3. Far passare il gambo della margheritina davanti alla sua capocchia unendo il resto del gambo a quello del fiore giallo.



4. Procedere con il prossimo fiore allo stesso modo e così via. 


Dopo un po' l'aspetto di quello che tenete in mano sarà così:

                                           Dietro                                     Davanti

Procedete fino ad ottenere una lunghezza pari alla vostra circonferenza cranica e qualche centimetro in più, che ci servirà per chiuderla. 



Per chiuderla non c'è un metodo unico: nel libro consiglia di legare le due estremità con uno stelo d'erba o con uno dei gambi dei fiori, io invece mi trovo meglio ad intrecciare la parte finale intorno alla parte iniziale, nascondendo i gambi dietro le corolle dei fiori. 



Ora la vostra coroncina è pronta...e se avete figlie femmine come me, preparatevi a farne subito altre due...


...o anche tre, se avete un marito che non vuole sentirsi escluso! (foto fatta a tradimento! hi! hi! hi!)


Si possono usare qualsiasi tipo di fiore, specialmente le composizioni di più fiori sono molto bucoliche. 
Se si usano fiori piccoli conviene intrecciarne sempre più per volta per avere una coroncina più fitta (la mia è un po' spelacchiata e potrebbe essere più piena). 
Se decidete di farla con i fiori del Tarassaco verrà bella piena (come qua) però ricordate di fare molta attenzione perché la linfa del tarassaco macchia i vestiti (imparato a proprie spese!).
Se invece volete optare per fiori di carta o di stoffa, provate a vedere l'ultima foto di questo post

Buona primavera!!!!

8 commenti:

  1. Ma che brava! Deliziose voi, ragazze di casa così fiorate! ;-)
    Anche il ragazzo non è male, dai... :-b

    RispondiElimina
  2. Già, il "fatino" dei fiori non è male ;-) Lena

    RispondiElimina
  3. stupendo, metterò il tuo post tra i preferiti del mio computer, quando proverò anch'io a fare queste coroncine splendide te lo dirò. ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, fammi sapere se le indicazioni sono abbastanza chiare! Buon lavoro, Lena

      Elimina
  4. Ciao Lena. Grazie mille di cuore, mi ero spesso chiesta quale fosse il metodo per intrecciare i fiori!

    RispondiElimina
  5. Non ho capito ci sarebbe un video?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vieni a riprendermi con la tua telecamera mentre intreccio i fiori, il video ci sarà ;-) altrimenti per ora non ne ho il tempo, mi dispiace!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...